Breaking News:
Foggia

Foggia, la difesa è l'arma vincente: ora c'è il Messina

Foggia, la difesa è l'arma vincente: ora c'è il Messina Fonte immagine: Foto Foggia

Cudini ha sistemato la difesa per costruire un Foggia vincente

La difesa del Foggia continua a stupire, dimostrando la sua forza anche contro la capolista Juve Stabia, che è caduta allo Zac. Quest'anno, più che mai, i difensori si sono rivelati determinanti anche in fase offensiva. Basta guardare ai numeri per capire l'importanza di questi difensori. Il capocannoniere attuale della squadra è Emmanuele Salines, un difensore poliedrico che ha segnato ben 6 gol in campionato, la maggior parte dei quali con colpi di testa e su palle inattive. Una risorsa inestimabile per il tecnico Mirko Cudini, che ha potuto contare su di lui soprattutto nella prima parte della stagione per compensare la carenza di gol del reparto offensivo. Ora, i gol di Salines si aggiungono alle già proficue prestazioni di Millico, Rolando e compagni.

Le incursioni offensive dei difensori, sia su palle inattive che non, hanno fruttato al Foggia un cospicuo bottino di punti: da Riccardi ed Ercolani nel ribaltone contro la Juve Stabia, a Salines nei match contro Picerno e Monterosi, fino al doppio colpo di Silvestro contro il Crotone e alla incisiva prestazione di Ercolani nel derby contro il Monopoli. Questo fattore si è rivelato cruciale nella corsa verso i play-off, raggiunti momentaneamente prima dello scontro diretto con il Messina, attualmente distanziato di soli un punto.

Nella sfida in Sicilia, Cudini dovrà fare a meno degli squalificati Vezzoni e Riccardi, ma potrà contare sul ritorno in campo di Salines e Di Noia, assenti contro la Juve Stabia per problemi influenzali. Domenica sera il Foggia dovrà dimostrare di poter migliorare anche il suo rendimento in trasferta, avendo raccolto solamente sei punti in dodici partite lontano dallo "Zac".

La partita al "Franco Scoglio" di Messina rappresenterà quindi un vero e proprio test di maturità per i determinati giocatori del Foggia, ora concentrati più che mai nel raggiungere un piazzamento di prestigio.

Articoli correlati